• Mariasole Valentini

Tempo di noia o di rilassamento e riflessione?Riscoprire le risorse personali: l’autoconsapevolezza

Un tempo opportuno, più lento e più denso, di riscoperta della semplicità e della possibilità di invitarsi a fermare e guardarsi dentro: diventare sempre più autocoscienti permette di fare luce su quelle informazioni che riguardano se stessi; esse derivano sia dalle informazioni da parte di chi ci sta accanto e che riguardano gli aspetti coscienti del sé, sia da quelle conosciute solo dall’individuo e da chi ne vuole far partecipe.

Attraverso una maggiore autoconsapevolezza, che è una competenza personale e relazionale (life skill), si ha la possibilità di essere maggiormente capaci di scegliere, con libertà e informazione: essa comprende, quindi, gli stimoli esterni ovvero le informazioni che derivano dagli altri, le proprie sensazioni, sentimenti e pensieri, il linguaggio e i comportamenti (Marmocchi P., Dall’Aglio C., Zannini M., 2004). Tutto questo incide a livello di autostima per cui soddisfare i bisogni sia fisiologici che psicologici (sicurezza, appartenenza, amore, stima e realizzazione di sé) , anche attraverso la capacità di chiedere aiuto, riconoscerli e adoperarsi per raggiungere i propri obiettivi, permette a se stessi di percepirsi efficaci e in grado di affrontare gli ostacoli della vita, come pure certi periodi percepiti come difficoltosi.

Un buon livello di autostima è tale nella misura in cui si ha una visione realistica dei propri pregi e difetti: chi la possiede si concede la possibilità di migliorarsi nelle difettosità, è capace di perdonarsi se sbaglia e di non screditarsi se non riesce a raggiungere tutti gli obiettivi prefissati.


www.mariasolevalentini.com
Autoconsapevolezza


Per riflettere da soli:
In questo tempo in cui maggiormente trascorriamo la vita in casa, regaliamoci un viaggio: immagina di poter salire su una mongolfiera e partire per qualche meta gradita; quali sono le zavorre che mi impediscono di far salire la mongolfiera (ovvero quali sono i difetti e le parti del mio carattere che mi piacerebbe modificare)? Qual è il combustibile che mi permette di fare alzare la mongolfiera (ovvero quali sono i miei pregi, che cosa apprezzo di me stesso)?

Per riflettere con gli altri:
Per continuare ad utilizzare la metafora di prima, scelgo di far salire nella mongolfiera i componenti della mia famiglia: elenco in un foglio cosa permette al mio viaggio di essere per me indimenticabile (quindi di cosa ho bisogno per considerare questa esperienza in maniera positiva); accanto ai punti elencati nella lista, metto il nome di chi penso mi possa aiutare a soddisfare tale bisogno e perché (ovvero riconoscere le capacità e le risorse in chi mi sta vicino); la successiva condivisione funge poi da specchio per ciascuno,facilita la presa di coscienza e aumenta la conoscenza personale.

SCHEDA ATTIVITA' SCARICABILE IN BACHECA
 

Bandura A., 1996, Il senso di autoefficacia, Erickson, Trento.

CNOP Consiglio nazionale Ordine Psicologi, Guida anti-stress per i cittadini in casa, www.psy.it

Marmocchi P., Dall’Aglio C., Zannini M., 2004, Educare le life skills, Erikson,Trento.

Maslow A.H., 1973, Motivazione e personalità, Armando, Roma.


#iorestoacasa #stresseautoconsapevolezza #risorsepersonali #consapevolezzaecovid19 #