• Mariasole Valentini

In ascolto degli adolescenti: KEEP CALM AND RELAX al tempo del Covid19

Quando la percezione del tempo e la sua gestione cambia in maniera esponente anche un adolescente è esposto al bisogno di riadattare la routine con l’incombenza di non comprendere, fino in fondo, la necessità di rimanere a casa.

La noia subentra nella misura in cui le attività consuete volte alle relazioni e agli interessi, come le uscite con gli amici, lo sport, lo stare all’aria aperta, vengono meno. Nello specifico, per noia si intende una “condizione psicologica caratterizzata da insoddisfazione, demotivazione, riluttanza all’azione e sentimento di vuoto” (pag. 825, Galimberti, 2018) ovvero come il risultato dell’alterazione dell’umore in situazioni in cui si sperimenta una deprivazione di ciò che si ama fare.



Haynal (1976) introduce anche l’aspetto della depressione per la quale la noia subentrerebbe come difesa da essa permettendo quindi alla persona di sperimentare tale stato di monotonia. Ci si annoia se si vive il proprio ambiente come poco stimolante e ciò può dipendere: dalla reale assenza di stimoli; dalla personale incapacità di trovare tali stimoli (sia esternamente, dove si vive, che internamente, nel proprio mondo intimo); dalla tendenza a svalutare le risorse attigue (Haynal, 1976).

Tempo di noia, tempo di creatività

In questo tempo la noia può essere utilizzata per resettare le abitudini e far ripartire la creatività, stabilendo degli orari e pianificando le attività a cui dedicarsi. Le Linee Guida del CNOP (Consiglio Nazionale Ordine degli Psicologi per la gestione dello stress e la salvaguardia del benessere al tempo del Covid19) incoraggia gli adolescenti ad utilizzare questo tempo per continuare gli studi , seppur con linguaggi on-line, dedicando spazi alla creatività con hobbies e passioni da scoprire o da riscoprire e all’interno di un programma familiare condiviso, trovare il proprio ruolo ovvero responsabilizzarsi con compiti in casa adatti alle proprie predisposizioni e talenti.


Anche l’intimità e la privacy degli adolescenti vanno salvaguardate: ascoltando le necessità di ciascuno, condividendo le fatiche e i malumori soprattutto in famiglie in cui ci sono fratelli e sorelle di età diversa, impegnandosi tutti ad uno stesso scopo: stare bene anche insieme; e vivendo con ritmi regolari: uno dei rischi di questa età turbolenta potrebbe essere quello di vivere maggiormente la notte come tempo e spazio per ricercare la propria privacy, magari utilizzando chat e videogiochi, a discapito però delle attività diurne e di quello che consegue, come l’alterazione del sistema immunitario che meglio funziona se regolato da un ritmo sonno-veglia che segue quello del giorno-notte.

Quindi:

keep calm and relax!


 

CNOP Consiglio nazionale Ordine Psicologi, Guida anti-stress per i cittadini in casa, www.psy.it

Galimberti U.,2018, Nuovo Dizionario di Psicologia, Feltrinelli, Milano.

Haynal A., 1976, Il senso della disperazione. Feltrinelli, Milano.

Verardo A.R., Lauretti G., 2020, “Noi, adolescenti ai tempi del coronavirus”. Istruzioni per la sopravvivenza emotiva. EMDR Eye Movemente Desensitization Reprocessing. (LIBRO SCARICABILE IN BACHECA)


#adolescentiecoronavirus #inascoltodegliadolescenti #programmafamiliare